lunedì 26 Settembre 2022 - 19:04

Croazia, alla scoperta di tante isole di sola natura, mare e tradizioni

Lungo la costa della Croazia, che si dipana lungo 6.278 chilometri, attendono di essere visitate 1.244 tra isole, isolotti, scogli e scogliere, mentre nelle calette disabitate bagnate dal mare Adriatico croato è ancora possibile vivere a diretto contatto con la bellezza primordiale delle isole e della costa.Un ambiente intatto, di suggestione e fascino, che è anche uno dei rarissimi angoli del Mediterraneo nei quali è ancora assente ogni segno di civiltà ed in numerose isole inoltre non è consentita la circolazione delle autovetture.
Ecco allora una selezione delle isole croate fascinose ed ancora a misura di uomo, che garantiscono natura, mare e tradizioni, al riparo dal traffico veicolare e dell’inquinamento.
Nell’arcipelago del Quarnaro, le isole di Susak, Unije, Vele e Male Srakane.
Unije – questo piccolo paradiso che si trova all’ombra dell’isola cinque volte più grande, Lussino, non circolano le auto perchè le viuzze sono strette. Il principale mezzo di trasporto è la cariola; tuttavia sull’isola è ubicato un piccolo aeroporto. Mentre la parte settentrionale dell’isola è area di sosta sulla rotta degli uccelli migratori. E’ nota per le sue olive già al tempo dell’Impero romano. Accanto a Unije si trovano gli isolotti Vele e Male Srakane. Nella rigogliosa natura dominano tante api che attirano i biologi di tutto il mondo. www.visitlosinj.hr/it/unije.aspx?q=1–1-1-1
Susak – piccola isola situata nell’Adriatico settentrionale, nota per le numerose baie sabbiose e poco profonde. Un’isola a tutta natura, segnata da chilometri di sentieri che collegano il villaggio alle baie remote. www.visitlosinj.hr/it/susak.aspx?q=1–1-1-1 Come arrivare: con il battello da Lussin Piccolo (Mali Lošinj) od anche con le linee di catamarano da Rijeka (Fiume), Pula (Pola) e Zadar (Zara).
Silba – chiamata “la porta della Dalmazia”. Quest’isola è un’oasi di pace in cui non circolano autovetture. L’attrazione più nota è senz’altro Toreta, la torre con una scalinata esterna a spirale. Secondo la leggenda, nel XIX secolo la costruì Petar Marinic come ricordo di un amore mai dimenticato. www.tzsilba.hr/en Come arrivare: da Mali Lošinj (Lussin Piccolo) con il traghetto quotidiano di Jadrolinija, oppure con un catamarano da Zadar (Zara).
Le isole di Zlarin e Prvic a due passi da Šibenik
Zlarin è un a verde isola vicino a Šibenik. Zlarin, un paradiso per i bambini, ideale per una vacanza rilassante, per chi ama fare passeggiate ed il bagno nel limpido mare cristallino. Conosciuta in particolare per i suoi coralli, con i gioielli e gli oggetti in corallo che vengono lavorati ancora in maniera tradizionale dal XV secolo. Dal 2019 è la prima isola plastic free delle isole dell’Adriatico. www.tz-zlarin.hr/en Come arrivare: con il battello giornaliero da Šibenik.
Prvić – è una piccola isola nelle vicinanze di Vodice. Sull’isola esistono due villaggi di pescatori tipici della Dalmazia: Prvić Luka e Šepurine, e sono tra loro collegati da una strada lunga 1 km percorribile solo a piedi od in bicicletta. Questa isola è la più vicina a Sibenik ed alla costa ed è chiamata anche “l’Isola di Fausto”, in onore di Fausto Veranzio, famoso scienziato e inventore del XVII sec che trascorse l’infanzia a Prvic Luka in ui venne seppellito. www.vodice.hr/it/vodice/isola-di-prvic Come arrivare: con il battello giornaliero da Šibenik.
Ed ancora, le isole di Lopud e Kolocep nel sud dell’Adriatico.
Lopud è situata nella regione di Dubrovnik, isola piccola con una lunga tradizione marittima, che rappresenta un’ottima alternativa al turismo di massa. L’isola vanta una lunga storia, tra antiche vestigia e resti di chiese medievali, fortezze, dimore estive ed uno splendido monastero francescano. Un fresco ritrovo è il parco Dordic-Mayner, ricco di palme, pini e fiori. Lopud vanta anche Šunj, una delle spiagge più belle.
www.tzdubrovnik.hr/lang/en/get/okolica_dubrovnika/62181/island_of_lopud.html
Koločep – l’isola abitata più a sud della Croazia, situata a ovest di Dubrovnik è un vero angolo di paradiso. Sull’isola non ci sono strade; l’unica strada asfaltata è quella che collega due paesi dei pescatori – Gornje Čelo e Donje Čelo. È larga per il passaggio dei pedoni, ma non per le auto. www.tzdubrovnik.hr/lang/en/get/okolica_dubrovnika/62174/island_of_kolocep.html Come arrivare: con uno dei traghetti giornalieri dal porto di Gruz di Dubrovnik oppure con un taxi boat.

https://croatia.hr/it-IT

(Piergiorgio Felletti)

Articoli correlati

Seguici sui Social

1,214FansMi piace
128FollowerSegui
268FollowerSegui

Turismo e viaggi

Enogastronomia

Lifestyle

Questo sito web utilizza cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso in qualsiasi momento. La chiusura del banner comporta il consenso ai soli cookie tecnici necessari.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari:
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi