Impressioni di Viaggio
Itinerari tra terra e gusto

Croazia, il nuovo ponte di Pelješac lega Komarna e Brijesta in un abbraccio atteso da tre secoli

Categorie: ,

Il ponte di Pelješac, che si innalza sul mare con le svettanti avveniristiche campate alte 55 metri e si sviluppa per una lunghezza superiore a 2.400 metri, congiunge il villaggio croato di Komarna sulla terraferma al borgo di Brijesta, sulla penisola di Pelješac, unendo dopo 300 anni, tutto il Paese.
Consentendo di unire Dubrovnik (Ragusa) alla rete autostradale nazionale, senza la necessità da parte di turisti e merci, di attraversare l’area di Neum in Bosnia-Erzegovina.
L’intenzione di costruire un ponte che aggirasse via mare la città bosniaca veniva ripresentata da almeno vent'anni. Infatti, i primi lavori furono avviati nel 2007 ma subirono lo stop a causa degli elevati costi di costruzione.
La ripartenza era avvenuta nel 2017, a quattro dall'ingresso di Zagabria nell'Unione Europea (2013), quando Bruxelles aveva erogato un finanziamento di 357 milioni di euro, equivalenti a circa l'85 per cento dei 420 milioni ritenuti necessari a portare a termine l'opera.
Nel corso del mese di luglio 2022 è stata inaugurata questa imponente struttura, che consente di viaggiare lungo la costa croata senza essere costretti a superare una doppia barriera di controlli di documenti e merci a seguito del transito in territorio bosniaco.Oltre che costituire un’ardita opera ingegneristica, il nuovo ponte di Pelješac è anche un'attrazione turistica sia per i diportisti che per gli altri viaggiatori in quanto, attraversandolo, possono godere di una splendida vista della baia di Mali Ston dal ponte sostando nei punti panoramici e dalle strade circostanti.
La costruzione del ponte di Pelješac, era considerata tra i progetti strategici più importanti della Croazia, non solo perché consente di unire territorialmente il Paese, ma anche in quanto favorisce una più fluida accessibilità al traffico veicolare verso Dubrovnik, annoverata tra le destinazioni croate più ricercate e conosciute, nonché verso l’intera penisola di Pelješac.
Il ponte è importante non solo per la Croazia, ma anche per l’ intera Europa, la cui realizzazione era fissata come una delle condizioni per l'ingresso del Paese nell'area Schengen.
La Croazia entrerà ufficialmente nell'euro e nell'area Schengen il 1º gennaio 2023.

https://croatia.hr

(Piergiorgio Felletti)

Croazia, il nuovo ponte di Pelješac lega Komarna e Brijesta in un abbraccio atteso da tre secoli - Impressioni di Viaggio
lunedì 15 Agosto 2022 - 11:10

Croazia, il nuovo ponte di Pelješac lega Komarna e Brijesta in un abbraccio atteso da tre secoli

Il ponte di Pelješac, che si innalza sul mare con le svettanti avveniristiche campate alte 55 metri e si sviluppa per una lunghezza superiore a 2.400 metri, congiunge il villaggio croato di Komarna sulla terraferma al borgo di Brijesta, sulla penisola di Pelješac, unendo dopo 300 anni, tutto il Paese.
Consentendo di unire Dubrovnik (Ragusa) alla rete autostradale nazionale, senza la necessità da parte di turisti e merci, di attraversare l’area di Neum in Bosnia-Erzegovina.
L’intenzione di costruire un ponte che aggirasse via mare la città bosniaca veniva ripresentata da almeno vent’anni. Infatti, i primi lavori furono avviati nel 2007 ma subirono lo stop a causa degli elevati costi di costruzione.
La ripartenza era avvenuta nel 2017, a quattro dall’ingresso di Zagabria nell’Unione Europea (2013), quando Bruxelles aveva erogato un finanziamento di 357 milioni di euro, equivalenti a circa l’85 per cento dei 420 milioni ritenuti necessari a portare a termine l’opera.
Nel corso del mese di luglio 2022 è stata inaugurata questa imponente struttura, che consente di viaggiare lungo la costa croata senza essere costretti a superare una doppia barriera di controlli di documenti e merci a seguito del transito in territorio bosniaco.Oltre che costituire un’ardita opera ingegneristica, il nuovo ponte di Pelješac è anche un’attrazione turistica sia per i diportisti che per gli altri viaggiatori in quanto, attraversandolo, possono godere di una splendida vista della baia di Mali Ston dal ponte sostando nei punti panoramici e dalle strade circostanti.
La costruzione del ponte di Pelješac, era considerata tra i progetti strategici più importanti della Croazia, non solo perché consente di unire territorialmente il Paese, ma anche in quanto favorisce una più fluida accessibilità al traffico veicolare verso Dubrovnik, annoverata tra le destinazioni croate più ricercate e conosciute, nonché verso l’intera penisola di Pelješac.
Il ponte è importante non solo per la Croazia, ma anche per l’ intera Europa, la cui realizzazione era fissata come una delle condizioni per l’ingresso del Paese nell’area Schengen.
La Croazia entrerà ufficialmente nell’euro e nell’area Schengen il 1º gennaio 2023.

https://croatia.hr

(Piergiorgio Felletti)

Articoli correlati

Seguici sui Social

1,214FansMi piace
128FollowerSegui
268FollowerSegui

Turismo e viaggi

Enogastronomia

Lifestyle

Questo sito web utilizza cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso in qualsiasi momento. La chiusura del banner comporta il consenso ai soli cookie tecnici necessari.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari:
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi