Impressioni di Viaggio

D’estate 2021 il gusto della Valle d’Aosta in un bicchiere di vino

La Valle d’Aosta è una regione di antica vocazione vitivinicola, in cui la vite si coltiva su terrazzamenti strappati alla montagna sostenuti da muretti a secco. Le condizioni estreme e le pendenze da capogiro, ne hanno determinato la definizione di “viticoltura eroica”.
Lungo la “Route des vignobles alpins/Strada dei vigneti alpini” è possibile praticare l’enoturismo,  degustando le eccellenze vitivinicole del territorio ma anche per conoscerne le tradizioni locali, visitando i borghi ed i vigneti che aderiscono alle “Città del Vino”.
L’estate 2021 poi invita alla scoperta della produzione vinicola valdostana per l’organizzazione di diversi eventi tematici, tra degustazioni e trekking tra i vigneti, concerti, visite guidate dei villaggi e rievocazioni storiche.
Così, l’iniziativa “BorghiAmo” è un viaggio a tappe tra i borghi ed i villaggi dei Comuni di Aymavilles, Arvier, Chambave, Donnas, Morgex e Villeneuve. Territori diversi tra loro ma uniti dall’appartenenza alla famiglia delle “Città del Vino”.
Il ricco ed articolato programma propone diverse tipologie di manifestazioni. Come la rassegna artistica “Segni, suoni e voci nel borgo” che nella sua prima edizione mira a trasformare i luoghi in una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto.
Ed ancora, “Barricati in Cantina” è un percorso guidato che prevede un momento musicale che spazia nei generi più diversi, interpretati con strumentazione classica cui segue una presentazione da parte di un produttore locale che racconta il territorio e la viticoltura eroica.
Torna anche quest’anno “Vini in vigna, la Valle d’Aosta nel bicchiere”. Si tratta di tre appuntamenti il 24 luglio a Morgex, il 7 agosto ad Aosta ed il 21 agosto ad Aymavilles, in cui saranno presenti ogni volta oltre 15 aziende vitivinicole che faranno degustare le loro etichette nella cornice di splendidi vigneti. L’iniziativa a cura dell’Associazione Vival-Associazione Viticoltori valdostani, rappresenta un’occasione unica per raccontare i luoghi di produzione dei vini presenti ed assaporare i vini direttamente tra le vigne di questo terroir unico.
La novità dell’estate 2021 è costituita l’evento “Il vino nella miniera” proposto dalle miniere di Cogne, per una degustazione di vini valdostani affinati in miniera. Così, ogni giovedì al termine della visita guidata alle miniere di magnetite di Cogne, prima a bordo del suggestivo trenino d’epoca quindi a piedi si raggiunge il cuore della montagna per un tour tra gallerie di circa 2 ore. Il vino dopo un passaggio in botte, viene messo ad affinare in galleria a 2000 metri di quota, a temperatura ed umidità costanti. (www.minieredicogne.it)
Inoltre, varie aziende vitivinicole valdostane propongono esperienze in cantina. Non solo semplici degustazioni ma anche visite guidate in cantina, trekking tra i vigneti ed occasioni di animazione conviviale.
Per prenotare esperienze sensoriali lungo la “Route des vignobles alpins” della Valle d’Aosta si possono contattare le aziende aderenti elencate sul sito della Valle d’Aosta.
Mentre l’iniziativa, Tramonti DiVini giunta alla 4^edizione e promossa dall’Azienda Grosjean di Quart, propone quattro degustazioni dei migliori cru della casa al venerdì (che può slittare al sabato in caso di maltempo). Le date sono 30 luglio, 6 agosto, 13 agosto e 20 agosto 2021. (www.grosjeanvins.it)
Invece, la vigna Tzeriaz e la vigna Rovettaz sono i due palcoscenici in cui saranno presentati in uno speciale percorso in verticale delle migliori annate dei due principali cru della Cantina Cave Mont Blanc, dai Pinot Noir e Chardonnay, fino a Fumin, Petite Arvine e Torrette Superieur, accompagnati da musica dal vivo. Con prenotazione obbligatoria. (www.cavemontblanc.com)
Per un brindisi ad alta quota niente di meglio delle bollicine della cantina Cave Mont Blanc impegnata nella sperimentazione e produzione di spumante ad alta quota presso la stazione Pavillon della funivia Skyway Monte Bianco, posta a 2173 metri. Il Prié Blanc, unico vitigno autoctono valdostano a bacca bianca, trova nella Cantina Cave Mont Blanc il suo naturale interprete e nello spumante a Metodo Classico una delle sue migliori espressioni.

www.lovevda.it

(Piergiorgio Felletti)

Enogastronomia

Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Accettando i cookie ne confermi l'utilizzo su questo sito web.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi