Impressioni di Viaggio
Itinerari tra terra e gusto

Ras Al Khaimah, tra natura e outdoor per promuovere il turismo di qualità, nel mondo

Categoria:

Ras Al Khaimah Tourism Development Authority (RAKTDA), che si occupa dello sviluppo turistico dell'emirato e della promozione del Paese all’estero, ha di recente presentato a Milano un evento per mostrare, ai principali media e influencers ed agli operatori,   l’autenticità del patrimonio arabo e la grande offerta proposta dall’emirato.
Infatti, Ras Al Khaimah, l’emirato che sta registrando la più rapida crescita di tutta la regione, è situato negli Emirati Arabi Uniti ed è noto per i suoi paesaggi unici che comprendono 64 chilometri di spiagge, montagne e deserti, che danno la possibilità di vivere emozionanti ed avventurose attività sportive.
Haitham Mattar, CEO di RAKTDA, ha illustrato al mercato italiano la strategia di Ras Al Khaimah per il 2017, affermando tra l’altro che: "Nell'ambito della nostra visione di attrarre un milione di visitatori entro la fine del 2018 e 2,9 milioni entro il 2025, l'Italia avrà un ruolo importante, avendo contribuito ad un incremento del 10,4% dei visitatori nel primo semestre del 2017”.
A livello internazionale, i quattro maggiori mercati che originano flussi verso Ras Al Khaimah sono la Germania, la Russia, il Regno Unito e l’India, mentre gli Emirati Arabi Uniti rappresentano il mercato più significativo in termini di numero di visitatori domestici, raggiungendo oltre un terzo dei visitatori totali di Ras Al Khaimah tra gennaio e giugno del 2017.
Mentre, tra i Paesi emergenti figurano Kazakistan, Repubblica Ceca ed i Paesi nordici.
Gran parte della popolarità di Ras Al Khaimah deriva dalla crescente facilità con cui si può raggiungere l’emirato. È, infatti, collegato con 170 città in tutto il mondo e dista 45 minuti di auto dall'aeroporto internazionale di Dubai e 20 minuti dall'aeroporto internazionale RAK. Le Compagnie aeree che hanno base nell’emirato sono Emirates, Fly Dubai, Air Arabia e Royal Brunei Airlines.
RAKTDA ha inoltre annunciato che a dicembre 2017 sarà inaugurata la zip line più lunga e più alta del mondo sul monte di Jebel Jais, in collaborazione con Toro Verde, il principale operatore di zip line al mondo. In linea con l'impegno di RAKTDA come sponsor di United Nations International Year of Sustainable Tourism for Development 2017, la zip line e le relative strutture di supporto sono state progettate per avere un impatto positivo e sostenibile verso l'ambiente. Così, dove possibile, sono stati reperiti materiali locali, con l'aggiunta di risorse ecocompatibili in aree specifiche del sito, come l'illuminazione a LED ed i materiali in tessuto fotovoltaico, che consentiranno la generazione di energia pulita per le operazioni. Dal suo lancio nel dicembre 2016, si è registrato un forte incremento della domanda per il prodotto turistico esperienziale, che ha visto giungere nell’emirato 1.500 appassionati di arrampicata, trekking e zipline a quasi 400 metri sul livello del mare. Questa attività occupa già un secondo posto nella classifica di TripAdvisor per le attrazioni dell'emirato, - il primo va a Jebel Jais come attrazione in sé.
Oltre alla grande presenza di paesaggi naturali suggestivi, l'emirato vanta anche ottimi hotel e stupendi resort quali Waldorf Astoria, Ritz-Carlton, DoubleTree by Hilton, Hilton, Rixos e Rotana. Entro la fine del 2019 è prevista la realizzazione di altre 1.386 camere aggiuntive, che consentiranno un incremento del 26%, mentre per la fine del 2020 è previsto un numero totale di camere pari a 4.445, a seguito di nuove partnership con 13 prestigiosi brand: tra cui Jannah Hotels & Resorts, Marriott, Sheraton, Anantara, Crowne Plaza, Mövenpick, Avani, Rezidor e Mill. Nuove opportunità di sviluppo caratterizzano anche le località balneari, insulari, montuose e desertiche del Paese, tra cui l'isola di Al Marjan che ospiterà 20 alberghi entro il 2025.
Le strutture alberghiere dell'emirato hanno registrato un aumento del 10% su base annua degli arrivi internazionali nei primi sei mesi dell'anno ed un incremento del 4,7% rispetto al corrispondente semestre del 2016 e un incremento al 72,7% per l'occupazione media degli alberghi. La robusta crescita nei primi sei mesi del 2017 è stata registrata in tutti i principali indicatori di performance, confermando un aumento del 17,7% sul numero totale di pernottamenti degli ospiti, un aumento del 10,5% circa la durata media del soggiorno che da 3,5 giorni dell'anno scorso è passata a 3,9 giorni quest’anno, e un aumento del 13,3% per il revenue sui pernottamenti.
La strategia di Ras Al Khaimah a medio termine entro il 2019 includerà una roadmap per i concetti innovativi di ospitalità che sfruttano le risorse naturali del paese per i resort di lusso e i trattamenti di benessere. Oltre al segmento leisure saranno sempre più frequenti gli incontri e gli eventi di tutto il mondo ospitati dall'emirato, e ci sarà una chiara e stimolante ripresa nel settore MICE: per il 2017 sono già stati confermati un convegno e due importanti conferenze internazionali e sono in corso di valutazione nuovi progetti, per le future convention internazionali, volti ad arricchire il calendario degli eventi dell’emirato.
E proprio per supportare la promozione della destinazione, Ras Al Khaimah sarà per la prima volta presenta al TTG Incontri 2017.

Ras Al Khaimah - Una delle destinazioni turistiche in più rapida crescita al mondo, vanta una ricca cultura e una lunga storia che risale a 7.000 anni fa. L'Emirato vanta una vasta gamma di siti archeologici e panorami naturali mozzafiato, dalle spiagge di sabbia dorata, alle suggestive dune di terracotta e una cintura verde di palme da datteri fino a Jebel Jais, la montagna più alta degli Emirati Arabi Uniti.
Ras Al Khaimah Tourism Development Authority (TDA) è stata istituita nel maggio 2011 sotto il governo di Ras Al Khaimah. Per raggiungere l'obiettivo di crescita di un milione di visitatori entro la fine del 2018, l'autorità mira a sviluppare le infrastrutture turistiche dell'emirato e a fare di Ras Al Khaimah una destinazione di classe mondiale per il tempo libero e i viaggi d'affari, creando opportunità di investimento sostenibili e migliorando la qualità della vita dei suoi residenti. Per raggiungere i suoi obiettivi, Ras Al Khaimah TDA ha un mandato governativo per la concessione di licenze, la regolamentazione e il monitoraggio dell'industria turistica e dell'ospitalità dell'emirato.

www.raktda.com

(i.c.)

Ras Al Khaimah, tra natura e outdoor per promuovere il turismo di qualità, nel mondo - Impressioni di Viaggio
martedì 6 Dicembre 2022 - 01:02

Ras Al Khaimah, tra natura e outdoor per promuovere il turismo di qualità, nel mondo

Ras Al Khaimah Tourism Development Authority (RAKTDA), che si occupa dello sviluppo turistico dell’emirato e della promozione del Paese all’estero, ha di recente presentato a Milano un evento per mostrare, ai principali media e influencers ed agli operatori,   l’autenticità del patrimonio arabo e la grande offerta proposta dall’emirato.
Infatti, Ras Al Khaimah, l’emirato che sta registrando la più rapida crescita di tutta la regione, è situato negli Emirati Arabi Uniti ed è noto per i suoi paesaggi unici che comprendono 64 chilometri di spiagge, montagne e deserti, che danno la possibilità di vivere emozionanti ed avventurose attività sportive.
Haitham Mattar, CEO di RAKTDA, ha illustrato al mercato italiano la strategia di Ras Al Khaimah per il 2017, affermando tra l’altro che: “Nell’ambito della nostra visione di attrarre un milione di visitatori entro la fine del 2018 e 2,9 milioni entro il 2025, l’Italia avrà un ruolo importante, avendo contribuito ad un incremento del 10,4% dei visitatori nel primo semestre del 2017”.
A livello internazionale, i quattro maggiori mercati che originano flussi verso Ras Al Khaimah sono la Germania, la Russia, il Regno Unito e l’India, mentre gli Emirati Arabi Uniti rappresentano il mercato più significativo in termini di numero di visitatori domestici, raggiungendo oltre un terzo dei visitatori totali di Ras Al Khaimah tra gennaio e giugno del 2017.
Mentre, tra i Paesi emergenti figurano Kazakistan, Repubblica Ceca ed i Paesi nordici.
Gran parte della popolarità di Ras Al Khaimah deriva dalla crescente facilità con cui si può raggiungere l’emirato. È, infatti, collegato con 170 città in tutto il mondo e dista 45 minuti di auto dall’aeroporto internazionale di Dubai e 20 minuti dall’aeroporto internazionale RAK. Le Compagnie aeree che hanno base nell’emirato sono Emirates, Fly Dubai, Air Arabia e Royal Brunei Airlines.
RAKTDA ha inoltre annunciato che a dicembre 2017 sarà inaugurata la zip line più lunga e più alta del mondo sul monte di Jebel Jais, in collaborazione con Toro Verde, il principale operatore di zip line al mondo. In linea con l’impegno di RAKTDA come sponsor di United Nations International Year of Sustainable Tourism for Development 2017, la zip line e le relative strutture di supporto sono state progettate per avere un impatto positivo e sostenibile verso l’ambiente. Così, dove possibile, sono stati reperiti materiali locali, con l’aggiunta di risorse ecocompatibili in aree specifiche del sito, come l’illuminazione a LED ed i materiali in tessuto fotovoltaico, che consentiranno la generazione di energia pulita per le operazioni. Dal suo lancio nel dicembre 2016, si è registrato un forte incremento della domanda per il prodotto turistico esperienziale, che ha visto giungere nell’emirato 1.500 appassionati di arrampicata, trekking e zipline a quasi 400 metri sul livello del mare. Questa attività occupa già un secondo posto nella classifica di TripAdvisor per le attrazioni dell’emirato, – il primo va a Jebel Jais come attrazione in sé.
Oltre alla grande presenza di paesaggi naturali suggestivi, l’emirato vanta anche ottimi hotel e stupendi resort quali Waldorf Astoria, Ritz-Carlton, DoubleTree by Hilton, Hilton, Rixos e Rotana. Entro la fine del 2019 è prevista la realizzazione di altre 1.386 camere aggiuntive, che consentiranno un incremento del 26%, mentre per la fine del 2020 è previsto un numero totale di camere pari a 4.445, a seguito di nuove partnership con 13 prestigiosi brand: tra cui Jannah Hotels & Resorts, Marriott, Sheraton, Anantara, Crowne Plaza, Mövenpick, Avani, Rezidor e Mill. Nuove opportunità di sviluppo caratterizzano anche le località balneari, insulari, montuose e desertiche del Paese, tra cui l’isola di Al Marjan che ospiterà 20 alberghi entro il 2025.
Le strutture alberghiere dell’emirato hanno registrato un aumento del 10% su base annua degli arrivi internazionali nei primi sei mesi dell’anno ed un incremento del 4,7% rispetto al corrispondente semestre del 2016 e un incremento al 72,7% per l’occupazione media degli alberghi. La robusta crescita nei primi sei mesi del 2017 è stata registrata in tutti i principali indicatori di performance, confermando un aumento del 17,7% sul numero totale di pernottamenti degli ospiti, un aumento del 10,5% circa la durata media del soggiorno che da 3,5 giorni dell’anno scorso è passata a 3,9 giorni quest’anno, e un aumento del 13,3% per il revenue sui pernottamenti.
La strategia di Ras Al Khaimah a medio termine entro il 2019 includerà una roadmap per i concetti innovativi di ospitalità che sfruttano le risorse naturali del paese per i resort di lusso e i trattamenti di benessere. Oltre al segmento leisure saranno sempre più frequenti gli incontri e gli eventi di tutto il mondo ospitati dall’emirato, e ci sarà una chiara e stimolante ripresa nel settore MICE: per il 2017 sono già stati confermati un convegno e due importanti conferenze internazionali e sono in corso di valutazione nuovi progetti, per le future convention internazionali, volti ad arricchire il calendario degli eventi dell’emirato.
E proprio per supportare la promozione della destinazione, Ras Al Khaimah sarà per la prima volta presenta al TTG Incontri 2017.

Ras Al Khaimah – Una delle destinazioni turistiche in più rapida crescita al mondo, vanta una ricca cultura e una lunga storia che risale a 7.000 anni fa. L’Emirato vanta una vasta gamma di siti archeologici e panorami naturali mozzafiato, dalle spiagge di sabbia dorata, alle suggestive dune di terracotta e una cintura verde di palme da datteri fino a Jebel Jais, la montagna più alta degli Emirati Arabi Uniti.
Ras Al Khaimah Tourism Development Authority (TDA) è stata istituita nel maggio 2011 sotto il governo di Ras Al Khaimah. Per raggiungere l’obiettivo di crescita di un milione di visitatori entro la fine del 2018, l’autorità mira a sviluppare le infrastrutture turistiche dell’emirato e a fare di Ras Al Khaimah una destinazione di classe mondiale per il tempo libero e i viaggi d’affari, creando opportunità di investimento sostenibili e migliorando la qualità della vita dei suoi residenti. Per raggiungere i suoi obiettivi, Ras Al Khaimah TDA ha un mandato governativo per la concessione di licenze, la regolamentazione e il monitoraggio dell’industria turistica e dell’ospitalità dell’emirato.

www.raktda.com

(i.c.)

Articoli correlati

Seguici sui Social

1,214FansMi piace
128FollowerSegui
268FollowerSegui

Turismo e viaggi

Enogastronomia

Lifestyle

Questo sito web utilizza cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso in qualsiasi momento. La chiusura del banner comporta il consenso ai soli cookie tecnici necessari.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari:
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi