venerdì 1 Luglio 2022 - 15:51

Cesena, Tenuta Colombarda esalta i vini in purezza da vitigni autoctoni anche a Vinitaly 2018

Nel territorio romagnolo della Regione Emilia-Romagna, all’interno di una zona particolarmente piacevole dal punto di vista morfologico e ambientale, nella Frazione di San Vittore, del Comune di Cesena, si estendono i vigneti della Tenuta Colombarda,   che si sviluppa in un’area inserita tra i morbidi rilievi dell’Appennino cesenate, in un’area adiacente il fiume Savio ed naturalmente affacciata verso la pianura ed il mare Adriatico. In un’area che si pone dove i primi rilievi appenninici si declinano dolcemente verso la pianura, La Tenuta Colombarda sorge nella seconda metà del 1800 sulle colline a nord di Cesena, posta tra Paderno e San Vittore. Attualmente si compone di tre corpi aziendali per un totale di 50 ettari fra vigneti, oliveti e boschi. I 23 ettari di vigneto a D.O.C., danno uve di qualità ed hanno una buona resa potendo fruire del terreno argilloso – tufaceo e dell’elevato investimento di piante/ettaro.
Particolare attenzione è stata rivolta in questi ultimi dieci anni, alla conversione a vigneto di terreni collinari abbandonati oppure coltivati a seminativi, sottraendoli così all’erosione ed operando, tra l’altro, importanti sistemazioni idrauliche ed agrarie. Attuali proprietari della Tenuta Colombarda sono le famiglie Dionigi ed Agostini dirette discendenti di Aldo Domeniconi.
La gestione vitivinicola deriva direttamente dalla scelta della purezza del territorio ed i vitigni autoctoni dell’area di elezione. Così, negli anni sono stati grandi impegno e lavoro per mettere in relazione le varietà autoctone aziendali con la particolarità dei suoli. Per questo, ogni varietà è vinificata in purezza ed in acciaio in modo da preservare i migliori tratti del vitigno.
Per perseguire l’obiettivo di purezza e dei vitigni autoctoni, la viticoltura aziendale è di precisione, nel rispetto dell’ambiente adottando dinamiche di gestione del vigneto e di cantine molto attente e utilizzando una tecnologia d’avanguardia. Ed i trattamenti sono ridotti al minimo indispensabile.
Per questo, la scelta è di imbottigliare solo le annate migliori secondo gli standard aziendali di qualità.
Ed i vini vengono prodotti solo con uve provenienti dalle vigne di tenuta Colombarda; così, viene utilizzato il Sangiovese in purezza per il Romagna Sangiovese Superiore, fresco e fruttato e per il Sangiovese Rosato “Rosalaura”, che esprime le fragranze più nobili e delicate del vitigno.
Invece, sui terreni sabbiosi aziendali cresce il Bombino Bianco, pure vinificato in purezza per il Romagna Pagadebit, dai profumi delicati, ritmato da sottile sapidità e freschezza, che rientra nella pregiata sotto zona “Bertinoro”. Ed ancora l’Albana, di abbacinante colore oro che esprime la pienezza e la bellezza di un vitigno storico di grande personalità e spessore. Infine, dal sapiente dosaggio di Merlot e cabernet nasce “Dioniso”, un piacevole vino accattivante ed elegante.
Questa preziosa linea di vini di qualità è stata offerta alla valutazione nel corso di degustazioni da parte di esperti ma anche di semplici visitatori, nel corso della rassegna vinicola Vinitaly 2018, cui Tenuta Colombarda partecipa tradizionalmente, con l’allestimento di uno stand posto all’interno del Padiglione Emilia-Romagna. Nel corso della quattro giorni veronese, Tenuta Colombarda ha portato in degustazione le ultime annate imbottigliate, Romagna Sangiovese Superiore 2016, Romagna Pagadebit 2017, Romagna Albana 2017 ed Igt Rubicone Rosato Rosalaura 2017 (da uve Sangiovese).
Inoltre, è stato possibile assaggiare anche le annate precedenti, occasione per meglio comprendere l’evoluzione dei vitigni autoctoni romagnoli lavorati in purezza. Insieme a questi, è stata proposta anche un’originale espressione territoriale di vitigni internazionali, rappresentati dal vino Dioniso IGT Forlì Rosso nei millesimi 2016 e 2017 ottenuti da Cabernet Sauvignon, Merlot e Cabernet Franc. Interessante rappresentazione di un territorio locale attraverso un vitigno internazionale. Grande riscontro ed apprezzamenti lusinghieri hanno ottenuto il Rosato IGT Rubicone ed il nuovo Sangiovese DOC Superiore monovitigno.

www.colombarda.it

Piergiorgio Felletti

 

Articoli correlati

Seguici sui Social

1,214FansMi piace
128FollowerSegui
268FollowerSegui

Turismo e viaggi

Enogastronomia

Lifestyle

Questo sito web utilizza cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso in qualsiasi momento. La chiusura del banner comporta il consenso ai soli cookie tecnici necessari.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari:
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi