martedì 6 Dicembre 2022 - 01:05

Valle della Loira, anche in estate 2019 Leonardo Da Vinci è protagonista

Visitare la Valle della Loira nel corso di questa estate 2019, costituisce un’ottima occasione per scoprire le sue bellezze naturali, storiche ed artistiche, immergendosi nell’ingegnoso mondo di Leonardo. Un tuffo nel Rinascimento adatto a tutti, tra stupore e divertimento.
Infatti, continuano anche in Francia le celebrazioni “Viva Leonardo da Vinci 2019” promosse in occasione del V centenario

®L de Serres

della morte del grande artista, inventore e scienziato fiorentino, con la proposta di numerosi appuntamenti originali e interessanti dedicati ad un pubblico eterogeneo di grandi e piccoli.
Ed ecco allora, si può essere coinvolti tra strade dal fascino rinascimentale della cittadina Saint Aignan sur Cher in una caccia al tesoro; un modo unico ed originale per scoprire di più sulla vita di Leonardo. (In programma fino al 25 agosto).
A Romorantin-Lanthenay, la mostra “Ispirato dai vivi: La biomimetica di Leonardo da Vinci fino ai giorni nostri” (dal 1° luglio al 31 agosto), che farà scoprire al pubblico i giganteschi modelli di macchine progettate da Leonardo (tra cui l’ornitottero, l’ala

®Atout-France-Michel Angot

volante, il disco a quattro ali ed il leone meccanico) per rivelare l’incredibile patrimonio raccolto nel suo costante lavoro di ricerca. Infatti, appassionato osservatore della natura, Leonardo fu il vero pioniere della biomimetica, la disciplina che mira a trovare nella natura le soluzioni ideali per risolvere problemi tecnologici.
Mentre, all’interno dello splendido Castello Reale di Blois, è allestita un’interessante mostra “Bambini del Rinascimento”, aperta fino al 1° settembre, che permette di scoprire il mondo dell’infanzia tra il XV e il XVII secolo, vissuto dai nobili. Perché, questo castello ha accolto tra le sue stanze intere generazioni di piccoli reali.
Invece, animerà l’atmosfera rinascimentale del castello di Cheverny, un altro

®D Darrault-CRT Centre VdL

appassionante viaggio nel tempo che partirà il 1° luglio e durerà fino al 31 dicembre, con protagonisti i mitici mattoncini colorati LEGO con la mostra “Cheverny in the Renaissance“.
Quindi, a partire dal 4 luglio (a fino al 31 agosto), il castello d’Azay-le-Rideau incanterà i visitatori con lo spettacolo di suoni e luci “Les Nuits fantastiques d’Azay“. Al calar della sera, sarà possibile passeggiare nel parco del castello e lasciarsi incantare da suggestive proiezioni monumentali. Per l’occasione, i grafici di Explore Studio propongono un viaggio virtuale nei nuovi mondi del Rinascimento, tra giochi di luce, teatro e sonorità.
Invece, gli appassionati di giardini potranno, dal 1° di luglio al 31 agosto, partecipare al Festival Internazionale dei Giardini di Chaumont-sur Loire reso ancora più magico

®D Darrault

dai straordinari giochi di luce realizzati con diodi multicolore (in collaborazione con Philips, Citeos e Lyum). Così, dalle dieci di sera a mezzanotte, il Domaine de Chaumont-sur-Loire proporrà una poetica passeggiata notturna tra le creazioni degli architetti paesaggisti e “ingegneri della luce” selezionati per la ventottesima edizione del Festival.
Ed il Castello di Villandry, nei fine settimana dal 5 luglio al 3 agosto, ospita le suggestive “Nuits des Mille Feux“, nel corso dei quali al calar della sera, i giardini del castello si illumineranno per il chiarore di duemila candele accese. Passeggiate in costume in stile rinascimentale, animazioni, proiezioni e fuochi d’artificio delizieranno ai partecipanti.
Ma è possibile andare alla scoperta della valle, anche partecipando ad una crociera sul fiume (fino al 31 agosto), a bordo di una tradizionale barca a fondo piatto; tra colline coperte di boschi e vigneti, sarà così possibile ammirare il sontuoso Château de Chenonceau e scoprire come funzionano le dighe ad ago e le serrature manuali presenti lungo il corso d’acqua, in parte inventate da Leonardo da Vinci.
I castelli della Loira carichi di suggestioni, tra sogno e realtà, costituiscono una parte importante del patrimonio culturale locale e risultano molto interessanti dal punto di vista architettonico; per conoscerli meglio, fino al 30 settembre, nella Torre Heurtault del Château Royal d’Amboise, tra i luoghi più emblematici del Rinascimento e della vita di Leonardo da Vinci, è allestita la mostra fotografica “Viva Polaris!“, a cura di Rémi Parard e Joël Klinger. Un modo insolito per conoscere i castelli della Loira da una prospettiva diversa ed originale.

www.vivadavinci2019.fr
www.france.fr

(Piergiorgio Felletti)

Articoli correlati

Seguici sui Social

1,214FansMi piace
128FollowerSegui
268FollowerSegui

Turismo e viaggi

Enogastronomia

Lifestyle

Questo sito web utilizza cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso in qualsiasi momento. La chiusura del banner comporta il consenso ai soli cookie tecnici necessari.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari:
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi